Kerem Bursin e la sua Leica 35 mm: Una storia d’Amore per la Fotografia

Aggiornato il

Kerem Bursin e la sua Leica 35 mm: Una storia d’Amore per la Fotografia

Kerem Bursin è letteralmente innamorato della sua macchian fotografica Leica: basta vederlo dagli scatti e dai momenti intimi fotografati a modi selfie.

Kerem Bursin, La fotografia e la Leica

Kerem Bursin è un grande appassionato di fotografia. Ma non una fotografia qualunque, ma una fotografia fatta con la sua inseparabile Leica. La Leica è una macchina fotografica tedesca, la prima fu costruita nel 1914 ma a causa della guerra (la pirma guerra mondiale) non fu immessa nel mercato prima del 1925. La Leica si distingueva per essere compatta, maneggevole e la sua alta qualità permise ai fotografi e appassionati di avere sempre a portata di mano uno strumento professionale. La Leica è presto diventata intorno agli anni 40 e 50 un vero e proprio oggetto del desiderio.

Leggi Anche: Hande Ercel, la morte della mamma e l’amore per Kerem su InStyle

Kerem Bursin Selfie Leica

Kerem Bursin in un selfie allo specchio

Le foto di Kerem Bursin

Kerem fa fotografie in Bianco e Nero. Lo ha dichiarato lui stesso: il suo modo di vedere la fotografia non è tanto negli oggetti o soggetti che vengono fotografati, ma nei contrasti, nei chiaro scuri che la fotografia riesce a trasmettere. Ecco le sue parole:

Negli ultimi mesi mi sono concentrato molto sulla fotografia in bianco e nero. Con la mia fotocamera digitale Leica Monochrome 35mm. Sono più interessato al contrasto di luci e ombre, piuttosto che a chi o cosa sto riprendendo.

E alcune delle sue foto più belle, che vedete in questo articolo, lo ritraggono da solo o in compagnia della sua amata Hande Ercel. Kerem ha infatti realizzato una delle foto più belle della coppia dove bianchi e neri risaltano e danno forma a un’amore da favola.

Kerem Bursin e Hande Ercel

Una delle foto in bianco e nero realizzate da Kerem con la sua Leica

Kerem Bursin Leica foto

Un Selfie di Kerem Bursin con la sua Leica 35mm

Articolo di

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *