Chi è Diodato: Biografia, Età, Vincitore Sanremo 2020 e Curiosità

Antonio Diodato, conosciuto semplicemente come Diodato, è un cantante italiano con una carriera più che decennale alle spalle. Diodato ha vinto la settantesima edizione del festival di Sanremo 2020 condotto da Amadeus, con il suo brano “Fai Rumore”.

Chi è Diodato?

  • Nome: Antonio Diodato 
  • Data di nascita: 30 Agosto 1981 (Domenica)
  • Età: 38 Anni 
  • Segno zodiacale:  Vergine 
  • Professione:  Cantautore
  • Luogo di nascita: Aosta 
  • Altezza:  
  • Peso: 
  • Tatuaggi:
  • Profilo Instagram ufficiale:  @diodatomusic
  • Seguici sul nostro profilo Instagram ufficiale: @chiecosa.it

Biografia 

Antonio Diodato, meglio conosciuto come Diodato, nasce ad Aosta il 30 Agosto del 1981 ( di Domenica) sotto il segno zodiacale della Vergine. Il cantante nasce ad Aosta ma trascorre la sua infanzia e la sua adolescenza a Taranto. Dopo aver concluso il percorso di studi obbligatorio, Antonio decide di iscriversi al DAMS a Roma conseguendo la laurea nel settore cinematografico. Fin da piccolo ama la musica, la sua passione lo porta a prendere lezioni private di Violino, successivamente studia anche chitarra per approfondire ancora di più le sue conoscenze musicali. Durante la sua adolescenza crea, insieme ad un gruppo di amici, una band insieme ai quali condivide la sua passione per la musica e i suoi sogni. Appena maggiorenne decide poi di volare a Stoccolma dove partecipa ad una compilation insieme a Sebastian Ingrosso e Steve Angello cantando la canzone Libiri. 

Che lavoro fa?

Diodato è un cantante italiano di Aosta, la sua carriera musicale inizia nel 2007 anno in cui pubblica il suo primissimo EP. Il successo vero e proprio arriva solo nel 2013  con la pubblicazione del primo album “E forse sono pazzo”. L’album viene molto apprezzato e il cantante viene invitato presso diverse radio, comprese emittenti Rai. Sempre nel 2013 ha l’onore di aprire il concerto di un grande artista come Daniele Silvestri. Nel 2014 partecipa al Festival di Sanremo con la canzone Babilonia. Diodato sfiora il gradino più alto del podio e porta a casa un prezioso secondo posto, subito dietro all’artista salernitano Rocco Hunt. A giugno del 2014 vince anche il premio MTV Italia Award nella categoria Best new Generation. Nel 2017 pubblica il suo nuovo album “Cosa siamo diventati” e partecipa a diversi featuring, quello più famoso è quello con Daniele Silvestri e Boosta, nella canzone Quello che vuoi. Nel 2018 ritorna a Sanremo in coppia con Roy Paci e insieme duettano la canzone “Adesso”. 

Una delle sue canzoni più famose ed ascoltate su Spotify, prima che arrivasse al grande pubblico vincendo il festival di Sanremo, è la romanticissima “Mi si scioglie la Bocca”.

Sanremo 2020

Diodato è uno dei pochi artisti, almeno della sua età, che può vantare ben 3 partecipazioni al Festival di Sanremo. A Febbraio infatti Diodato salirà di nuovo sul magico palco dell’Ariston nella categoria Big. Ha dichiarato in una intervista che, nonostante sia la terza volta per lui, è difficile abituarsi a Sanremo, la tensione è inevitabile. Nella serata delle cover si esibirà con lo storico brano “24 mila baci” di Celentano. Il cantante ha dichiarato che sul palco vorrà dimostrare a tutti il suo amore per la musica italiana, e una canzone del mitico molleggiato è sicuramente ciò che ci vuole. Il brano che porterà al Festival della canzone è “Fai rumore” e il suo obiettivo è quello di abbattere i fastidiosi muri dell’Incomunicabilità. Il brano in questione è contenuto nell’album “Che vita meravigliosa” disponibile dal 14 Febbraio. 

AGGIORNAMENTO: Diodato ha vinto la 70esima edizione del festival di Sanremo: arrivato tra i tre finalisti insieme a Gabbani e ai Pinguini Tattici Nucleari, Diodato è riuscito a conquistare il favore del 39% del pubblico andandosi ad aggiudicare la vittoria Finale. Ma il successo non si ferma qui: Diodato ha vinto anche il premio Mia Martini e quello della Sala Stampa. Un vero trionfo per Antonio Diodato.

Testo Fai Rumore

Sai che cosa penso,
Che non dovrei pensare,
Che se poi penso sono un animale
E se ti penso tu sei un’anima,
Ma forse è questo temporale
Che mi porta da te,
E lo so non dovrei farmi trovare
Senza un ombrello anche se
Ho capito che
Per quanto io fugga
Torno sempre a te
Che fai rumore qui,
E non lo so se mi fa bene,
Se il tuo rumore mi conviene,
Ma fai rumore sì,
Che non lo posso sopportare
Questo silenzio innaturale
Tra me e te.
E me ne vado in giro senza parlare,
Senza un posto a cui arrivare,
Consumo le mie scarpe
E forse le mie scarpe
Sanno bene dove andare,
Che mi ritrovo negli stessi posti,
Proprio quei posti che dovevo evitare,
E faccio finta di non ricordare,
E faccio finta di dimenticare,
Ma capisco che,
Per quanto io fugga,
Torno sempre a te
Che fai rumore qui,
E non lo so se mi fa bene,
Se il tuo rumore mi conviene,
Ma fai rumore sì,
Che non lo posso sopportare
Questo silenzio innaturale tra me e te.
Ma fai rumore sì,
Che non lo posso sopportare
Questo silenzio innaturale,
E non ne voglio fare a meno oramai
Di quel bellissimo rumore che fai.

Vita privata 

Non si hanno informazioni sulla vita sentimentale del cantante, Diodato non risulta essere sposato e non ha figli. Nel 2017, secondo alcune fonti di gossip, Diodato si è avvicinato alla cantante Levante. Lei, pochi mesi prima, aveva dichiarato pubblicamente di essersi separata dal marito dopo 12 mesi di matrimonio. Attualmente i due non stanno più insieme, ma sono in buoni rapporti. Al contrario di quello che taluni si stanno divertendo a raccontare, io e Antonio siamo in ottimi rapporti, ha infatti dichiarato la cantante al giornale Chi di Alfonso Signorini, dato che i due saranno entrambi concorrenti al Festival, “Non solo ci siamo scritti, ma ci siamo anche visti a settembre e di recente. La sua presenza, in un certo qual modo, mi fa stare più tranquilla e le guerre non hanno mai fatto per noi”.

Video di Diodato

Curiosità

  • Gli artisti a cui si ispira sono i Pink Floyd, Fabrizio De andrè, Domenico Modugno e Radiohead. 
  • Diodato ama leggere, essi infatti rappresentano fonte di ispirazione per il suo lavoro di cantautore, ha dichiarato che mentre scriveva il brano “Guai” stava leggendo il libro di Calvino “Fiabe Italiane”. Uno dei suoi poeti preferiti è il poeta maledetto francese Baudelaire. 
  • Cerca di descrivere la sua persona attraverso le storie che racconta con i brani che scrive e canta.

Concorrenti di Sanremo

Vallette di Sanremo



Seguici sul nuovo profilo instagram!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

DISCLAIMER Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001. L’autore del blog non è responsabile del contenuto dei commenti ai post, nè del contenuto dei siti linkati. Alcuni testi o immagini inseriti in questo blog sono tratti da internet e, pertanto, considerati di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore, vogliate comunicarcelo via email e saranno immediatamente rimossi.
Privacy Policy

Copyright © 2019 P.IVA  02204400440

Continuando a utilizzare questo sito accetti i termini e condizioni di utilizzo. Leggi di più

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi