Chi è Dardust Dario Faini: Biografia, Età, Carriera, Tatuaggi e Instagram

Pubblicato il

Chi è Dardust Dario Faini: Biografia, Età, Carriera, Tatuaggi e Instagram

Dardust, pseudonimo di Dario Faini, è un noto produttore discografico, compositore e musicista italiano di 45 anni. Pianista eccellente, Dardust deve la sua fama soprattutto al lavoro da compositore e produttore, ha infatti prodotto brani celebri come Soldi di Mahmood, Riccione dei Thegiornalisti di Tommaso Paradiso, Magnifico di Fedez e Francesca Michielin (5 dischi di platino). Reduce dall’ammirevole performance a Sanremo 2021, Dardust ha recentemente prodotto il singolo Tutta la notte di Sangiovanni, allievo ammesso al serale di Amici 20 di Maria De Filippi.

Chi è Dardust?

  • Nome: Dario Faini
  • Nome d’arte: Dardust
  • Segno Zodiacale: Pesci
  • Età: 45 anni
  • Data di nascita: 17 marzo 1976
  • Luogo di nascita: Ascoli Piceno
  • Professione: musicista, pianista, compositore e produttore discografico
  • Altezza: non disponibile
  • Peso: non disponibile
  • Tatuaggi: diversi sul corpo, di cui un grande cuore sull’avambraccio interno sinistro
  • Profilo Instagram Ufficiale: @dardust
  • Sito Ufficiale: www.dardust.com
  • Seguici nel nostro profilo Instagram Ufficiale: @chiecosa.it

Biografia

Dario Faini, conosciuto con il nome d’arte di Dardust, nasce il 17 marzo del 1976 ad Ascoli Piceno nelle Marche. Comincia a studiare pianoforte a 9 anni, e si interessa alla musica pop e a quella elettronica. Lo studio e il forte interesse verso diversi generi musicali si consolidano portandolo ad incidere il primo disco nel 2000, con lo pseudonimo di Dario Dust. Si laurea in psicologia nel 2009 a La Sapienza di Roma, discutendo una tesi dal titolo: Humour ed ascolto musicale.

Inizialmente compone, suona e canta con il gruppo Elettrodust, poi si decide di intraprendere la carriera da solista, autore e produttore. Diventa noto nel 2015, anno d’oro per l’artista, che collabora con artisti come Fedez, J-Ax, Ermal Meta, Marco Mengoni, Emma Marrone, Alessandra Amoroso e molti altri.

È presente al Festival di Sanremo dal 2012, come autore, fra gli altri, per Francesco Renga, e vi partecipa quasi tutti gli anni, fino a quando nel 2019 la collaborazione con il grande amico Mahmood lo porta al primo posto della classifica: è infatti frutto della collaborazione di Dardust – Mahmood il fortunatissimo brano Soldi.

Abbiamo visto Dardust all’ultimo Festival di Sanremo, sia come ospite che come autore di ben 5 brani. Uno degli ultimi pezzi prodotti dall’artista marchigiano è il brano Tutta la notte di Sangiovanni, cantante ammesso al serale di Amici 20.

Esordi

Dario Faini incide il suo primo disco promozionale nel 2000, sotto lo pseudonimo di Dario Dust. Nello stesso anno fonda gli Elettrodust, insiema ai chitarristi Corrado De Paoli e Christian Regnicoli, il batterista Daniele Di Pietro, il bassista Jury Capriotti e il cantante Paolo Romersa. Il gruppo vince il Festival Italiano del rock emergente, e Dario vince come miglior tastierista. Il 2001 li vede impegnati ad aprire diversi concerti di artisti come: gli Afterhours di Manuel Agnelli, Elisa e Jimmy Somerville.

Fino al 2003, il gruppo, canta in lingua straniera, per poi dedicarsi al primo progetto nella loro lingua madre, collaborando con Marco Forni. Il gruppo continua poi ad aprire grandi concerti come quelli di: Vasco Rossi, Planet Funk, Morgan e Linea 77.

Dario Dust: carriera da autore

È il 2006 quando la Universal Music Publishing propone a Dario Dust un contratto da autore, che l’artista firma e che gli renderà possibile collaborare con artisti italiani di tutti i generi. Del 2007 è la prima collaborazione con Irene Grandi (Le tue parole) e nello stesso anno arriva la prima nomination ai David di Donatello per le musiche del cortometraggio Dress!

Dal 2010 al 2014 il lavoro da autore si intensifica, e le composizioni e le collaborazioni si moltiplicano. Scrive per e collabora con artisti come:

  • Alessandra Amoroso e Antonio Galbiati – Il mondo in un secondo;
  • Emma Marrone e Roberto Casalino – Con le nuvole;
  • Diana Del Bufalo e Antonio Galbiati – Nelle mie favole;
  • Francesco Renga e Diego Mancino – La tua bellezza (Sanremo 2012) e Senza sorridere;
  • Annalisa ScarroneScintille e Alice e il blu;
  • Chiara Galiazzo – Vieni con me e Qualcosa da fare;
  • Marco Mengoni – Non me ne accorgo;

Sempre come Dario Dust, nel 2014, è autore a Sanremo per:

  • NoemiUn uomo è un albero;
  • Cristiano De Andrè – Il cielo è vuoto;
  • Giusy Ferreri – Ti porto a cena con me;
  • Dear Jack – Ricomincio da me (coautore);
  • Moreno – Sempre sarai (coautore).

Dardust: nascita e carriera da solista

Perchè Dardust?

Nel 2014 l’artista decide di cambiare il suo nome d’arte in Dardust. La scelta è un omaggio a Ziggy Stardust (personaggio dell’omonima canzone di David Bowie) e ai Dust Brothers, noti al pubblico come The Chemical Brothers.

Debutta come Dardust nel 2015, con l’album 7, primo di una trilogia che intende attraversare l’asse Berlino – Reykjavik – Londra, le città che ispirano, musicalmente parlando, l’artista. Il primo si rifà a Berlino, mentre il secondo album del 2016, Birth, viene interamente registrato a Reykjavik, nello studio di proprietà dei Sigur Rós. Nel 2020 si conclude la trilogia con l’album S.A.D Storm and Drugs.

Dardust: successo come autore

Il 2015 e 2016 vedono Dardust impegnato come autore per diversi artisti italiani. Tra in brani più celebri si ricordano:

  • Magnifico – Fedez e Francesca Michielin;
  • Assenzio– Fedez e J-Ax;
  • Il paradiso non esiste – Emma Marrone;
  • Noi siamo infinito – Alessio Bernabei;
  • Io ti aspetto – Marco Mengoni.

L’anno della consacrazione e del successo, che lo rendono noto al pubblico italiano, è sicuramente è il 2017 quando arrivano i successi di:

  • Riccione – Thegiornalisti, per cui produce anche l’intero album Love (2018);
  • Pamplona – Fabri Fibra feat. Tommaso Paradiso;
  • Pezzo di me – Levante feat. Max Gazzè;
  • Dall’alba al tramonto – Ermal Meta
  • Se piovesse il tuo nome – Elisa;
  • Vulcano – Francesca Michielin.

Dardust e Mahmood

La collaborazione tra Dardust e Mahmood comincia nel 2018. Insieme scrivono Nero Bali per Elodie, Gué Pequeno e Michele Bravi. Durante l’estate nasce, dalla loro collaborazione, il brano Soldi, che Mahmood porta a Sanremo 2019, trionfando non solo al Festival italiano ma anche all’Eurovision, dove si classifica secondo ma riscuotendo un notevole successo in tutta Europa. I due pubblicano un altro grande successo: Calipso, che vede la partecipazione di Sfera Ebbasta e Fabri Fibra; al successo di quest’ulitmo si aggiungono quelli di Barrio e Rapide.

Dardust e Mahmood

Nel 2019, il settimanale Chi, di Alfonso Signorini, ha pubblicato delle foto dei due artisti in vacanza, ipotizzando una relazione sentimentale tra di due, smentita in maniera simpatica e sarcastica da Mahmood.

Ultimi anni: successo senza limiti

Nel 2020 Dardust sale sul palco di Sanremo: nella serata dei duetti, accompagna al piano, Rancore che canta insieme ai La Rappresentante di Lista, Luce (tramonti a nord est). Per il Festival è autore del brano di Rancore (Eden, che vince il premio per il miglior testo) e per Elodie con il brano Andromeda.

Dardust e Rancore

Lo abbiamo “visto” al Festival di Sanremo 2021, con un esibizione mozzafiato in cui ha regalato al pubblico uno spettacolo ricco e particolare. Dardust era però già presente al Festival … ha infatti scritto ben 5 dei brani in gara, quali:

  • Voce di Madame (che vince come miglior testo);
  • La genesi del tuo colore di Irama;
  • Amare dei La Rappresentante di Lista;
  • Glicine di Noemi, Quando trovo te di Renga, firmandosi come Dario Faini.

Il 15 luglio 2020 esce il singolo Defuera, che vede la collaborazione di Madame, Marracash e Ghali; il brano è stato inciso sotto lo pseudonimo DRD, che rispecchia la scelta dell’artista di buttarsi sulla produzione più pop e diretta.

Instagram

Dardust su instagram è seguitissimo, ha infatti 93,8 mila follower, e lui, molto riservato sulla sua vita privata, pubblica solo post inerenti al lavoro e alle collaborazioni.

Dardust Insta

Tatuaggi

L’artista ha diversi tatuaggi sul corpo. I più evidenti sono:

  • due fasce nere sull’avambraccio destro;
  • la scritta “sad” sul collo, vicino all’orecchio destro;
  • la scritta “drd” sul collo, vicino all’orecchio sinistro;
  • un cuore sull’avambraccio interno sinistro;
  • una grande farfalla sul braccio sinistro.

Vita privata

Gelosissimo della sua vita privata, non si sa nulla di questa, infatti Dardust non fa trapelare nulla al riguardo. L’unico rumor che lo ha riguardato è stato quello che lo voleva legato al cantante Mahmood, che ha smentito. I due sono grandi amici e collaboratori.

Curiosità

  • È sulla copertina di billboard italia di marzo 2021;
  • È grande amico di Mahmood;
  • Ha lavorato anche in teatro, nel musical de La bella e la bestia;
  • uno dei suoi film preferiti è Trainspotting, di cui possiede poster, magliette e della quale pubblica spesso immagini e citazioni sui social.

Dardust Video

Ecco il video del brano Sublime, del 2019. Nel pezzo si evidenziano gli stili che l’artista ama e che studia di più: musica elettronica e piano mixati con maestria.

Articolo di

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *