Chi è Chef Rubio: Biografia, Età, Peso, Polemica Brumotti e Vero Nome

Pubblicato il

Chi è Chef Rubio: Biografia, Età, Peso, Polemica Brumotti e Vero Nome

Chef Rubio è un cuoco e personaggio televisivo e il suo vero nome è Gabriele Rubini. Chef Rubio in passato è stato un noto rugbista con 12 presenze in Serie A e un’esperienza anche in Nuova Zelanda, ha dovuto abbandonare la carriera sportiva per una lesione al legamento crociato.

Chi è Chef Rubio?

  • Nome: Gabriele Rubini (Chef Rubio)
  • Data di nascita: 29 giugno 1983
  • Età: 35 anni
  • Altezza: 1,86 m
  • Peso: 108 kg
  • Segno Zodiacale: Cancro
  • Luogo di Nascita:Frascati (RM)
  • Professione: Cuoco, personaggio televisivo ed ex rugbista
  • Tatuaggi: Chef Rubio ha molti tatuaggi che ricoprono gran parte del suo corpo. Il primo è un simbolo Maori fatto proprio in Nuova Zelanda. Le sue braccia sono ricoperte di tattuaggi che ricordano lo stile Maori e i suoi tatuaggi sono tutti legati alla sua vita e alle sue esperienze.
  • Profilo Instagram ufficiale: @rubiochef
  • Seguici sul nostro profilo Instagram ufficiale: @chiecosa.it

Biografia

Chef Rubio, il cui vero nome è Gabriele Rubini, è nato a Frascati (Roma) il 29 giugno 1982. Come il fratello Giulio, anche lui è stato rugbista di discreta fama, avendo militato super 10, Celtic League ed Internazionale in Italia. Rubio è conosciuto per l’estrema veracità e spesso per il suo carattere sincero e schietto che vengono fuori soprattutto nelle discussioni su Twitter con Selvaggia Lucarelli, o con il Ministro dell’Interno Matteo Salvini (similmente a quelle del rapper Salmo).

Gabriele Rubini inoltre è impegnato sul fronte umanitario attraverso cause importanti. Dal 2014 collabora con un’associazione no profit che cura i disturbi legati al comportamento alimentare, “Never give up”. Collabora con la sous chef Deborah Donadio e l’Istituto Statale per i sordi di Roma per un programma educativo che si chiama “Segni di gusto”. Nel 2018 ha supportato Amnesty International contro le discriminazioni, che però è stata sospesa a causa di dichiarazioni definite misogine e offensive contro Selvaggia Lucarelli.

Lavoro e carriera

Gabriele Rubini attualmente è cuoco e personaggio televisivo, ma la sua carriera inizia molto diversamente. Infatti in passato è stato un rugbista italiano, militante in vari club come il Parma e il Rugby Roma (carriera simile all’ex protagonista di Temptation Island, Francesco Chiofalo). Nel 2002 Gabriele esordisce in Super 10, poi si trasferisce a Roma e fino al 2005 otterrà ben 12 presenze in serie A.Viene trasferito poi nel Poneke RFC, nella contea del Wellington, in Nuova Zelanda, considerata la vera patria del Rugby. Qui però non ricevendo uno stipendio fisso, decide di lavorare in un ristorante ed è qui che nasce la passione di Chef Rubio per la cucina, continuando questa attività in parallelo con il rugby. Nel 2007 torna in Italia, giocando nel Rovigo e poi in eccellenza, con la Lazio. Nel 2011 arriva il ritiro ufficiale a causa di una lesione al legamento crociato.

Carriera come cuoco

Chef Rubio intraprende la carriera come cuoco quando è in Nuova Zelanda. Inoltre segue un corso internazionale di cucina italiana all’ALMA, dove si diploma e dopo il ritiro dal rugby decide di trasferirmi per un periodo in Canada per allargare gli orizzonti del settore gastronimico. Al suo ritorno sceglie Roma come sua casa. Collabora con DMAX, con cui conduce il programma Unti e Bisunti che sarà prodotto per tre edizioni che vede Rubio sfidarsi sui cibi locali da strada con chi è ritenuto essere il migliore in città. Rubio inizia a condurre molti programmi, tra cui “I re della griglia”, “Il ricco e il povero” e “Camionisti in trattoria”, format molto simile a “4 ristoranti” condotto daAlessandro Borghese. Tra gli altri colleghi chef che sono diventate vere e proprie star della tv Chef Rubio è uno di quelli più “desiderati” diventando quasi un sex symbol: secondo un sondaggio però in cima alla classifica ci sarebbero però Damiano Carrara, Massimo Bottura e Roberto Valbuzzi.

Polemica con Vittorio Brumotti

Chef Rubio ha acceso una polemica con il biker e inviato di Striscia la Notizia Vittorio Brumotti dopo che questi ha subito l’ennesima aggressione per aver denunciato il degrado e lo spaccio di droga nel quartiere romano di Quarticciolo. Brumotti aveva dichiarato: “Mi hanno dato calci sulla schiena e sui reni, sbattuto la faccia contro il furgone della troupe, che è stato distrutto, spaccato la bici e il tutto condito dalle solite minacce di morte e nonostante la presenza delle forze dell’ordine, che hanno fatto il massimo per proteggermi. È stata l’aggressione più feroce che abbia mai subito”. In risposta, Chef Rubio è intervenuto su Twitter dicendo:

“Non sapete nulla del core immenso del Quarticciolo, voi giornalisti da strapazzo vi dovreste vergognare per la propaganda infame che riservate a chi è abbandonato dallo Stato, e resiste nonostante tutto con dignità e umanità. Brumotti sei un infame, troppe poche te n’hanno date”.

Camionisti in Trattoria

Chef Rubio è conduttore del programma “Unti e Bisunti” e “Camionisti in Trattoria“, due format in cui lo chef si mette in mostra per il suo lato un pò rude e verace. Con “Camionisti in Trattoria” gira l’Italia a bordo di camion e accompagnato appunto da tre camionisti che faranno da Ciceroni nel guidare Rubio nelle migliori trattorie per camionisti d’Italia. Nella puntata dedicata a Roma Rubio è stato accolto da Trattoria Brizi sulla Statale Aurelia, al Ristorante “Le Rose” sulla Tiburtina all’altezza di Tivoli e al ristorante Tuca Tuca sulla via Pontina all’altezza di Aprilia (vincitore della puntata).

Chef Rubio è fidanzato?

Gabriele Rubini è single, ma vorrebbe dei figli e inoltre lo chef ha dichiarato a Vanity Fair di non credere al matrimonio e alle relazioni durature. In un’altra intervista invece: “Non ho una propensione a vedere il mio lato sentimentale per forza associato ad una relazione fisica. Da ragazzino, pure perché non c’avevamo donne, ero molto platonico. Diciamo che sono un esperto mondiale di amore platonico, poi andando avanti ho compreso di voler essere capito e questo non è facile. Al momento comunque mi basto da solo, mi nutro sentimentalmente della passione per la cucina e sto a posto così. Poi se c’è qualcuna che durante il cammino riesce a rapirmi, sono felice.”

Video Chef Rubio

Articolo di

Tag #camionisti in trattoria #unti e bisunti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *